Documento senza titolo

CARNEVALE

Carnevale

 

     CARNIVAl

      CARNEVALE

‘Carnevale’ in Italy is:

 

 

-              A festivity held during Lent, forty days before Easter, which includes music and dancing in many towns and villages. The oldest and the best known is that of Venice with many people parading in wonderful masks and period costumes.

 

 

 

-              In Viareggio in Tuscany gigantic floats and papier-maché caricatures of public figures create a fantastic  procession through the streets.

 

-              Today in towns and villages children love to dress up as their famous heroes or cartoon characters, in local squares where they play jokes, throw confetti and eat chiacchiere (extremely light biscuits made from flour sugar and butter).

 

 

 

ORIGIN:  hundreds of years ago Catholics held wild costume parties where they ate and drank before the period of Lent; the word ‘carnevale’ meant ‘put away the meat’ (carne). Venice reinterpreted an ancient Greek and Roman festival where everyone could enjoy themselves, both rich and poor. The wearing of a mask created total anonymity and allowed people in this period to feel free to do and say whatever they wanted. The ancient Venice carnival characters included jugglers, acrobats, musicians, dancers and typical characters like:

 

 

            Balanzone 

           

           Arlecchino (Harlequin)

               

 

             Pierrot

 

               

         

              Pulcinella (Punch)

 

 

‘Carnevale’ in Italia è:

 

-          Una festività tenuta durante la Quaresima, quaranta giorni prima di Pasqua, che include musica e danze in molte città e villaggi. Il più antico e più conosciuto è quello di Venezia con molta gente che sfila in maschere meravigliose e costumi d’epoca.

 

-          A Viareggio in Toscana giganteschi carri allegorici e caricature in cartapesta di personaggi pubblici creano una fantastica parata lungo le vie. 

-          Oggi nelle città e nei villaggi i bambini

amano travestirsi  come i loro famosi eroi o personaggi dei cartoni animati, nelle piazze locali dove fanno scherzi, lanciano coriandoli e mangiano chiacchere (dei biscotti   leggerissimi fatti con zucchero e farina).    

 

ORIGINI: centinaia di anni fa i Cattolici organizzavano delle sfrenate feste in maschera, dove mangiavano e bevevano prima del periodo della Quaresima; la parola ‘carnevale’ significa ‘mettere via la carne’. Venezia reinterpretò un’antica festa greca e romana, dove tutti potevano divertirsi, sia ricchi sia poveri. L’indossare una maschera creava il totale anonimato e consentiva alla gente in questo periodo di sentirsi libera di fare e dire tutto quello che voleva.

Gli antichi personaggi del carnevale di   Venezia comprendevano giocolieri, acrobati, musicisti, ballerini e personaggi tipici come:

 

 

         Pantalone

 

         Colombina

 

          Brighella